logo

Yoga e sapori | evento yoga liguria Yoga e Sapori

Yoga e Sapori

 

 

Domenica 23 Giugno

  • Ore 10.30.

-Appuntamento all'Agriturismo Il Filo di Paglia (Pavareto (SP) - Via San Nicolò 11 - 19012). 

​-Benvenuto con tisana o caffé.

 

  • Ore 11-12.

-Seduta di Yoga con Insegnante Sara Trinchero.

 

  • Ore 12.30.

-Degustazione di Salumi Bovini e Formaggi "liberi" dello Chef-Casaro Marco Azaghi, con insalatona dell'Orto, Pane Casereccio (con farina biodinamica di grano antico e pasta madre) e Torta Casta (farina di castagna, latticello e scorzette d'arance)

-Abbinamento con 2 calici di vino naturale: "Pan" di Ilenia Spagnoli e "Vetua" di Sebastiano Catania.

Servizio al tavolo da parte di Sergio Azaghi.

 

  • Ore 14.30

Attività a scelta fra:

​-Tavola rotonda con insegnante yoga Sara Trinchero e appassionato di vini naturali Sergio Azaghi.

-Visita aziendale (Casa di Paglia, Mucche Cabannine e Orto Biologico) o passeggiata nel bosco.

-Conferenza sui Fermentati Thailandesi, elixir dai mille utilizzi, con Francesca Boreanaz.

-Su appuntamento trattamenti di Massaggio Tradizionale Cinese (TuiNa) o consulenze di Naturopatia con Naturopata Simone Azaghi (35€ per un'ora, invece di 50€)

 

 

50 euro

 

Per informazioni:

info@agriturismoilfilodipaglia.it

Sara:   3497667758

Sergio: 3461849220

 


YOGA E SAPORI.

 

"Cosa c'entrano l'uno con l'altro?"

"Come si possono unire in un unico evento yoga e cibo?"

 

Il rischio che la cosa possa essere percepita come superficiale è alto.

 

In realtà, in questo evento c'è molta profondità! Ed allo stesso tempo molta leggerezza...ma non superficialità!

 

 

 

Con lo Yoga portiamo l'attenzione: 

  • sul corpo ed i suoi muscoli;
  • sul respiro;
  • sulle nostre tensioni ed i nostri dolori;
  • sui nostri bisogni fondamentali;
  • sulla nostra unicità;
  • sull'unione col Tutto.

 

 

 

​Con il nutrimento, quando non lo viviamo come atto banale e ripetitivo, ma come momento in cui ci "nutriamo della vita", abbiamo modo di:

 

 
  • fare un'esperienza diretta del piacere e della bontà del creato;
  • ringraziare profondamente il vegetale o animale che ha permesso che ci potessimo nutrire;
  • scoprire le storie di coloro che, con la loro fatica e la loro passione, hanno reso possibile poter assaporare tali alimenti;
  • gioire della condivisione della tavola.

 

 


 

IL GRANDE PROTAGONISTA DI QUESTO EVENTO É IL TROPPO SPESSO MISTRATTATO CORPO.

 

 

Il corpo è il fantastico strumento che l'Universo (o il "caso", a seconda delle credenze) ci ha donato per fare esperienza della vita e di noi stessi nel rapporto con essa.

 

Grazie ad esso possiamo indagare il nostro sentire e trasformare quella che potrebbe essere un'esperienza puramente intellettuale in un vissuto totalizzante.

 

Quando riusciamo ad accettare e ad entrare in sintonia con il nostro corpo, donandoci il tempo giusto per apprezzare anche i piccoli momenti, ARRICCHIAMO LA NOSTRA VITA DI INFINITE NOTE DI EMOZIONI E SENSAZIONI.

 

Nel silenzio, nella presenza e nella consapevolezza i cinque sensi si amplificano e facciamo esperienza di un SESTO SENSO spesso dimenticato: la PROPRIOCEZIONE.

 

Ovvero la percezione di sè.

 

Grazie a questo senso così sconosciuto noi riusciamo a SENTIRE il nostro vissuto interiore e le nostre reazioni al mondo esterno.

 

GRAZIE ALLA PROPRIOCEZIONE RIUSCIAMO A SENTIRE IL PIACERE!!


 

L'evento "YOGA E SAPORI, Il Gusto di Vivere"

si pone proprio lo scopo di andare a riscoprire il piacere ed il gusto di vivere attraverso la consapevolezza corporea, la convivialità e la condivisione del cibo autentico e delle storie che vi sono dietro.

 

L'attenzione orientale riposta nella consapevolezza di sè e nell'accettazione del momento presente

si unisce alla visione occidentale del "carpe diem", 

del saper cogliere le occasioni della vita

e del gustare ogni attimo come se non vi fosse un domani.