Agriturismo Il Filo di Paglia logo

Agriturismo Il Filo di Paglia ristorante vini naturali | triple a Velier Liguria | ristorante vini biodinamici Il Vino

Il Vino

 

IL VINO

Quel che portiamo nel piatto da sempre è Piccola Produzione, Altissima Qualità, Rispetto, Verità, Passione, Gusto e Metodi Super Naturali di Lavorazione. In alcuni casi questi ultimi si avvicinano alla tradizione ed al passato, ma in altri vanno decisamente oltre, guardando all'innovazione ed al rispetto più totale, cosa non sempre presente nel passato, quando la sopravvivenza era necessariamente più importante.

 

Le qualità prima citate le cercavamo già vent'anni fa nei produttori e fornitori, quando avevamo il "Martin Pescatore",

ristorante di pesce a Cavi di Lavagna, in faccia a Portofino.

 

E le abbiamo sempre cercate anche nel Vino!!

 

Ma quello che nel vecchio locale era un semplice ma ricercato accompagnamento del pasto,

ora sta sempre più diventando una delle colonne portanti del nostro

Agriturismo di Charme e Ristorante Stallato.

 

La passione di Sergio lo conduce in giro per l'Italia a selezionare le migliori etichette naturali per 

implementare quella che è già una notevole ed interessante cantina.

 
 
LA NOSTRA FILOSOFIA
 

Non ci siamo mai avvicinati ai grandi produttori di vino, ai grandi brand, alle belle etichette importanti (quelle che si devono per forza avere in lista se vuoi essere un ristorante ben valutato nelle guide!!) e alle aziende da milioni di bottiglie.

 

In realtà abbiamo sempre evitato questi vignaioli! Un po' per testardaggine, un po' perché ci sembra giusto sostenere i piccoli "artigiani" come noi, un po' perché tornava difficile credere che l'uva arrivasse tutta dai loro vigneti, un po' perché i loro vini apparivano spesso standardizzati e appiattiti nelle caratteristiche organolettiche e un po' perché "Naturale? Cosa?!?", e giù erbicidi, pesticidi, antiossidanti, polveri, addensanti, gelatine, acido tartarico, eccessivi solfiti ecc...

Non avete idea di quanti trattamenti subiscano già solo i vigneti, ancor prima che l'uva diventi vino!!

 

Tornando a noi, vent'anni fa conoscemmo Walter de Batté, piccolo produttore delle Cinque Terre che sposava la nostra stessa filosofia. Egli fu uno dei primi a produrre gli Orange Wine, vini bianchi non filtrati, a macerazione sulle bucce, utilizzando lieviti indigeni e non selezionati. Risultato? Eccellente!! Imparagonabile alla maggior parte dei vini liguri.

 

In seguito conoscemmo Gravner, Radikon, Kante...alcuni fra i più noti produttori di Orange Wine. Poi Nicolas Joly per quanto riguarda la Biodinamica...

 

Da pochi anni, qualcuno per moda, molti per passione e "purismo", si sono allontanati dalla globalizzazione e standardizzazione del vino,

e avvicinati alla Filosofia del Vino Naturale.

Le basi sono: vino sano, privo di agenti chimici sintetici, uve sane raccolte a maturazione fisiologica, lieviti indigeni, fermentazioni fuori da rigidi parametri, maturazione sulle fecce, no a filtrazioni e chiarifiche, esclusione di barrique nuove, interventi in cantina minimi.

 

Con i produttori di questi vini, l'eccessivo tecnicismo lascia spazio alla bevibilità (senza problemi digestivi e mal di testa), personalità e originalità del vino. Quest'ultima qualità, spesso, porta questi vini fuori dalla tradizione (magari fatta di pesticidi) e dalle D.O.C....proprio perché originali e troppo ricchi di personalità!!

 

Ora che siamo in agriturismo, si è fatta ancor più forte la volontà di sostenere questi vini e le persone coraggiose che li producono.

La Sommelier Francesca ha lasciato le redini a Sergio, amante e appassionato del settore molto più di quanto non sia mai stata sua madre, e lui sta approfondendo le relazioni con questo tipo di produttori che, nel frattempo, si sono organizzati in varie società e associazioni, fra le quali la società ligure d'importazione Velier, di Luca Gargano, l'Associazione "Triple A" (Agricoltori, Artigiani, Artisti), che alla Velier ha dato l'esclusiva di distribuzione, l'Associazione VinNatur, la Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, l'associazione Les Caves de Pyrene ecc..

 

 

Sergio non è un Sommelier ma ama il vino, studia, approfondisce, visita le cantine, parla con i produttori e assaggia sempre i vini che poi decide di mettere in lista.

 

Vi saprà sicuramente consigliare una buona etichetta da abbinare al vostro pasto.

 

Oh perbacco! Viva Bacco!!!